REGISTRO TELEMATICO CEREALI

REGISTRO TELEMATICO CEREALI

NUOVO REGISTRO TELEMATICO PER LA FILIERA CEREALICOLA

La Commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento nella legge di bilancio per registrare e monitorare i movimenti di prodotti cerealicoli in territorio nazionale.
Le aziende che detengono oltre 5 tonnellate annue di un singolo prodotto saranno tenute a comunicare e tracciare le operazioni di carico e scarico, entro 7 giorni lavorativi (in un registro telematico istituito dal Sian), di cereali e sfarinati a base di cereali destinati alla vendita o alla trasformazione. Tali operazioni tracceranno sia i movimenti dei cereali prodotti in territorio nazionale, sia di quelli importati da paesi dell’Unione Europea.
Il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali intende mettere in atto una politica mirata a bloccare le frodi nel settore cerealicolo, con l’Icqrf, l’Ispettorato repressione frodi, che sarà l’organo incaricato di disporre evenutuali sanzioni (da 5.000 a 20.000 euro) per le aziende che non istituiranno il registro.

Il decreto attuativo ora dovrà trovare d’accordo le Regioni e non sono ancora stati fissati i termini per una applicazione dell’emendamento (né al momento fornite indicazioni sulle specifiche tecniche del tracciato).

Come sempre J-Software cercherà di anticipare più possibile i tempi di risposta di un modulo per l’adempimento e la telematizzazione dei nuovi eventuali obblighi relativi ai prodotti cerealicoli. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.


error

Condividi!